L’Accademia chiude i percorsi professionali di strumento

Con la fine di quest’anno accademico l’Accademia chiuderà tutti i percorsi di formazione professionale in ambito di musica moderna e jazz.

Da sempre ci siamo adoperati per trasmettere ai nostri studenti non solo competenze tecniche ma anche e soprattutto la nostra coscienza professionale e la passione che ci anima. La certificazione dei percorsi di formazione da parte di enti terzi, condizione ormai essenziale per la proposta sul mercato di percorsi di formazione professionale in ambito musicale, si è rivelata a nostro avviso un’arma a doppio taglio che se da un lato consente agli studenti di ottenere un titolo di studio riconosciuto, dall’altro ha imposto un ridimensionamento degli obiettivi didattici.

Pur a malincuore non possiamo che prendere atto dei cambiamenti che sono avvenuti nel mercato della formazione musicale nel corso degli ultimi cinque anni, cambiamenti a cui non siamo disposti ad adeguarci in quanto, secondo il nostro modesto parere, non rispecchiano gli standard etici e qualitativi che ci siamo sempre prefissi di mantenere.

A partire dal prossimo anno accademico l’Accademia proporrà quindi esclusivamente corsi di formazione professionale di tecnologie audio, ambito che per diversi motivi non è stato soggetto ai cambiamenti che sono invece intervenuti nella formazione sullo strumento.

I commenti sono chiusi.